Gradara: il castello di Paolo e Francesca

Un’altra meta molto suggestiva nei pressi di Gabicce Mare, è il borgo medievale di Gradara, circondato dalle grandi mura del suo antico castello. Situato a soli 5 km da Gabicce, il castello di Gradara è facilmente raggiungibile grazie al servizio del trenino, che parte direttamente dalla piazza principale, e vi guiderà comodamente all’interno di uno dei borghi medievali meglio conservati e più affascinanti d’Italia.

 

Una volta giunti a Gradara, ed entrati nelle grandi mura di cinta, sarete proiettati indietro nel tempo, quando il castello era al massimo del suo splendore ed era crocevia strategico per il controllo della zona circostante. Il castello di Gradara è stato costruito nel XII secolo, in posizione dominante rispetto ad una zona di confine tra i territori dei Malatesta e dei Montefeltro, e nel corso della sua storia è stato oggetto di molti scontri e battaglie, passando dal dominio di una casata all’altra, per poi entrare definitivamente tra le proprietà dello stato pontificio. Tuttavia, ciò che ha reso il castello famoso in tutto il mondo, è stato l’amore conclusosi tragicamente tra Paolo e Francesca, raccontato da Dante nel V Cerchio dell’Inferno de “La Divina Commedia”. La storia di un amore impossibile, in cui Francesca, promessa sposa di Giovanni Malatesta, si innamorò del fratello Paolo. Un amore stroncato sul nascere dalla spada di Giovanni, che li sorprese proprio nell’istante in cui si scambiarono il primo bacio.

Ancor oggi, il mito di Paolo e Francesca rende Gradara meta di coppie innamorate, che possono approfittare del sentiero lungo le mura per passeggiate romantiche. Tuttavia, il castello offre svariate possibilità a tutti i turisti, che possono visitarlo e prenotare guide specializzate. Inoltre, è anche possibile fare dei suggestivi camminamenti sulle mura della città, ripercorrendo così i tempi in cui le guardie e gli arceri controllavano la pianura circostante. Per gli appassionati di gastronomia invece, ci sono tanti ristoranti tipici, mentre sono infinite le possibilità di portare a casa un souvenir medievale grazie ai negozi di spade e oggetti antichi.

Da non perdere nel mese di luglio l’evento che ripercorre lo storico assedio del castello del 1445, una battaglia riportata nei libri di storia tra le casate, al massimo dello splendore, di Sigismondo Malatesta di Rimini e Federico da Montefeltro. Quarantatre giorni di battaglia, vinta dai Montefeltro, ricordati oggi con più di 150 figuranti: fanti, cavalieri, artiglierie, arcieri ed effetti speciali. Il revival di un episodio che formò la geografia politica della zona: Gradara è ancor oggi situata in provincia di Pesaro Urbino, al confine ultimo delle Marche.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...