Il borgo di San Leo tra storia e leggenda

La fortezza di San LeoA circa 50 km da Gabicce Mare, nella Valmarecchia, sorge il borgo di San Leo, crocevia fondamentale e protagonista di importanti avvenimenti nella storia del Medioevo. Da sempre considerato punto di interesse strategico per la conformazione territoriale, San Leo è stato conteso per lunghissimi anni tra le casate dei Malatesta, dei Montefeltro, dei Della Rovere, fino all’avvento di Cesare Borgia e dello Stato Pontificio.

 

 
Il borgo di San Leo

Il borgo di San Leo, di origini romane, oltre ad essere perfettamente conservato, e ad offrire un’ottima accoglienza ai visitatori con ristoranti e negozi tipici, ospita svariati monumenti testimoni del suo retaggio storico, artistico e culturale. la Chiesa della Madonna di Loreto, il Palazzo Della Rovere, la residenza dei Conti Severini-Nardini, gli edifici romanici Pieve, Cattedrale e Torre Campanaria, il Palazzo Vescovile e la residenza dei Canonici.

 

La cella di CagliostroLa costruzione della fortezza, che domina incontrastata tutto il territorio circostante, offrendo un panorama mozzafiato, risale al 1440 ad opera di Giorgio Martini, su commissione di Federico da Montefeltro. La fortezza fu costruita secondo le più recenti tecniche militari, in grado di offrire un tiro di fuoco incrociato, e ospitò il passaggio di personaggi illustri come Dante Alighieri.

 

 

 

La sala delle torture a San LeoNel periodo Pontificio, la rocca divenne una vera e propria prigione dell’inquisizione, ed ancor oggi sono perfettamente conservate non solo le armature da combattimento e gli armamenti, ma anche gli strumenti di tortura utilizzati. A San Leo fu anche imprigionato uno dei personaggi più controversi del 1700, il Conte di Cagliostro. Considerato come un massone, mago, alchimista, guaritore, per impedirne la fuga fu calato nella cella in cui trovò la morte, per mezzo di una botola presente nel soffitto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...