Gli Animali del Parco San Bartolo

Capriolo monte san bartoloGabicce Mare deve molto del proprio fascino non soltanto ai paesaggi tipici marittimi, che l’hanno resa una delle mete balneari più ricercate e amate della riviera adriatica, ma anche alla vicinanza con il monte San Bartolo, con il quale si fonde letteralmente in un legame molto profondo, che ha creato l’ambiente ideale per ospitare un patrimonio faunistico davvero prezioso e sorprendente, notevolmente cresciuto negli ultimi anni.

 

Tasso parco san bartoloIstituito nel 1994, il Parco naturale regionale del Monte San Bartolo si pone l’obiettivo di preservare questo particolare patrimonio a ridosso del mare, che fino ad allora era stato utilizzato prevalentemente a scopo agricolo, lasciando poco spazio agli animali che lo popolavano, soprattutto ai grandi mammiferi. Fortunatamente, l’istituzione del Parco è coincisa con la ricomparsa dei caprioli, seguiti da volpi, tassi, lepri, ghiri, e numerose istrici, sorprese molte volte a sgattaiolare nelle ore notturne per le vie di Gabicce Mare.

 

Volpe parco san bartoloOltre che per i mammiferi, il Parco è l’habitat ideale per numerosi rapaci come il falco pellegrino, la civetta, il gufo, il barbagianni, lo sparviero, il falco di palude. L’altezza del promontorio sul mare è inoltre punto di riferimento per tantissimi uccelli migratori come la cicogna bianca e nera, la gru, la poiana, l’albanella pallida, il falcho pecchiaiolo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...